visitare le cascate del niagara

Visitare le cascate del Niagara

Visitare le cascate del Niagara è una di quelle voci da spuntare dalla lista dei posti da vedere almeno una volta nella vita. Nonostante non siano le cascate più alte al mondo, con soltanto 52 metri d’altezza, sono certamente tra le più famose, grazie alla loro spettacolarità.

Prima dello sviluppo del turismo l’economia sfruttava la disponibilità di grandi quantità di energia elettrica, ottenuta con lo sfruttamento della corrente del fiume.

energia idroelettrica

Le cascate del Niagara si trovano fra lo Stato di New York e la provincia dell’Ontario nella regione dei Grandi Laghi. Il fiume Niagara segna il confine fra i due paesi nordamericani scorrendo da Buffalo, sul lago Eire, a Niagara On The Lake, sul lago Ontario.

Sono in realtà tre distinte cascate, generate dalle acque dello stesso fiume.

Una si trova in territorio canadese, la Horseshoe Falls, così chiamata per la forma a ferro di cavallo; e due sul suolo americano, l’American Falls e la Bridal Veil Falls, separate tra loro da un sottile lembo di terra detto Luna Island.

cascate del niagara

Le più belle ed affascinanti sono sicuramente le cascate sul lato canadese, situate tra l’altro in un contesto molto particolare.

Quando si pensa a delle cascate l’immaginazione corre subito verso discese di acqua cristallina incastonate in una natura rigogliosa. Un luogo dove il verde della vegetazione fa da padrone e il panorama attorno dona l’illusione di trovarsi lontano dal mondo, in una sorta di paradiso terrestre.

Ben diverso è lo scenario che vi si parerà davanti se sceglierete di visitare le cascate del Niagara.

A ospitare le famose cascate è infatti l’omonima cittadina Niagara Falls, rinominata la “Nuova Las Vegas” grazie alla serie di bar, fast food, ristoranti, negozi di souvenir, casinò ed attrazioni che popolano la strada principale.

niagara fallsniagara falls

Quando da Toronto sono partita alla volta di questa zona del Canada, tutto mi sarei aspettata tranne che trovarmi davanti ad una sorta di Las Vegas in miniatura. Dato il mio grande amore per la città che non dorme mai e per i luna park, ho apprezzato anche la piccola Niagara Falls. Però mi rendo conto che effettivamente possa non piacere a tutti.

haunted house

Ad ogni modo quando vi avvierete a piedi verso le cascate del Niagara, resterete appagati dalla vista mozzafiato delle sue acque impetuose. Non potrete far altro che contemplare la grande nuvola di vapore che si alza dal fiume e il susseguirsi degli arcobaleni.

cascate del niagara

Se ciò non vi basta è possibile salire su di un battello che vi porterà sotto le cascate. Preparatevi a bagnarvi e ad una buona dose di adrenalina.

In alternativa, un’altra attività per vedere le cascate da una angolazione speciale è il Journey Behind the Falls. Tramite un ascensore si scende in una rete di tunnel che vi guideranno alla base della famosa cascata a ferro di cavallo. Sulla sponda americana è invece possibile avventurarsi lungo il Cave of the Winds, un sentiero di passerelle che vi condurrà a pochi metri dalle American Falls.

Qualunque lato delle cascate del Niagara scegliate di visitare, il consiglio è di rimanere fino al calare del sole. Di sera infatti le cascate si illuminano e la superficie dell’acqua sembra brillare come tante piccole lucciole. Osserverete incantati i colori mutare, in una magnifica danza di luce e vi farete avvolgere da quell’atmosfera magica.

cascate niagara azzurrecascata niagara rosa

Per terminare la serata in modo speciale è possibile cenare nel ristorante della Skylon Tower, una torre panoramica di 250 metri d’altezza, da cui continuare ad ammirare lo spettacolo sotto di voi.

skylon ytower niagara

Una curiosità sulle cascate del Niagara riguarda i diversi tentativi di gettarsi nelle sue acque sopravvivendo. Il primo a dare il via a questa discutibile tradizione fu nel 1829 Sam Patch, il quale saltò da un trampolino a ridosso delle Horseshoe Falls.

Ancora più particolare e curiosa fu l’impresa compiuta da Annie Taylor Edson. Il 24 ottobre del 1901 la donna si gettò dalle cascate canadesi all’interno di un barile, diventando l’eroina del luogo.

Per chi avesse tempo a disposizione, oltre a visitare le cascate del Niagara, il consiglio è di dedicare un pomeriggio o una mattinata a Niagara On The Lake. Questa graziosa cittadina ha conservato edifici in perfetto stile inglese, con una facciata coloniale vittoriana, aiuole fiorite e antichi negozi che ora vendono sciroppo d’acero e fudge. Passeggiando per Queen Street l’impressione sarà quella di essere finiti in un’altra epoca.

niagara on the lake

christmas shop niagara on the lake

Gli appassionati di vino non potranno inoltre farsi sfuggire l’occasione di un wine tour in una delle numerose cantine della zona, dove degustare il tipico ice wine.

Infine, da non perdere una sosta alla romantica Living Water Wayside Chapel, la cappella più piccola del mondo.

living water wayside chapel

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *